IL PRIMO "FIORETTO" DI SCAMPIA

Sabato scorso qui a Regalbuto (Sicilia) che sto per lasciare, nel cortile del Centro Giovanile Lasalliano, è in corso una partita di calcio. Tra i giocatori c'è anche un diciottenne rumeno, un extracomunitario clandestino che lavora naturalmente in nero a 12 €uro a giornata (qui purtroppo è una prassi anche per chi non è clandestino...). Ha comperato lui il pallone di cuoio colore argento e lo stanno usando per inaugurarlo. Finisce la partita e vedo Alex (è il nome del ragazzo della Romania) che mi si avvicina e mi dice:" Fratel Raffaele, ho pensato di regalarti questo pallone per i ragazzi di Scampia dove stai per andare: so che sono più poveri di qua!". Rimango colpito e commosso nell0 stesso tempo e ho appena il tempo di ringraziare Alex che si dilegua rapidamente, quasi a non volere nemmeno il mio grazie. Conserveremo con gioia questo "primo" dono per Scampia tanto più prezioso in quanto proviene da un ragazzo povero. "I poveri saranno sempre con voi!" ci ha detto Gesù ed è una fortuna perchè... sono anche i più generosi.
A lode di Cristo! Amen!
fratel Raffaele

15 settembre 1993... 15 settembre 2006

"l discepolo di Cristo è un testimone.
La testimonianza cristiana va incontro a difficoltà, può diventare martirio.
Il passo è breve, anzi è proprio il martirio che dà valore alla testimonianza.
Ricordate San Paolo: "Desidero ardentemente persino morire per essere con Cristo".
Ecco, questo desiderio diventa desiderio di comunione che trascende persino la vita".

"Vi stavo aspettando" sono le parole, accompagnate da un sorriso, che 3P, padre Pino Puglisi come veniva chiamato dai suoi giovani, ha rivolto ai suoi killer... l'attesa del Signore che viene come un ladro, del Signore della Vita è stata legata all'attesa della violenza e della morte per 3P... attesa che non è mai vana.
3Pera, per sua definizione, un rompiscatole... ci chiede di non fermarci davanti alla violenza, al sopruso, all'omertà e alla legge mafiosa o camorrista..
3P ha scelto i giovani per testimoniare e per costruire che un altor mondo è possibile... cercheremo anche noi id farne tesoro e memoria.

8 settembre:GIORNATA MONDIALE DELL'ALFABETIZZAZIONE

Alla terribile piaga dei milioni di bambini e bambine che non possono andare a scuola, "Dio ha avuto la bontà di rimediare ad un inconveniente così grave istruendo le Scuole Cristiane, nelle quali si insegna gratuitamente e solo per la gloria di Dio" (La Salle M 194,1)..la risposta del Fondatore è chiara, semplie... siamo noi la risposta... eccezionale pensare di essere la risposta di Dio, la risposta giusta che Dio ha pensato...

"I Poveri sono i nostri Maestri" scrivono La Salle, fratel Alvaro, Don Milani... e tanti altri.
Se sono i Maestri dobbiamo avere il coraggio di farci alfabetizzare da loro... certo il nostro compito è di insegnar loro a scrivere, leggere, la matematica, le nuove tecnologie.... ma la conversione, l'abbandono alla Provvidenza, la quotidianità di Dio Papà... ce li insegneranno loro...



IL DONO


Un dono
Prendi un sorriso,
regalalo a chi non l'ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,
fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fa bagnare chi vive nel fango.
Prendi una lacrima,
posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,
mettilo nell'animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza,
e vivi nella sua luce.
Prendi la bontà,
e donala a chi non sa donare.
Scopri l'amore,
e fallo conoscere al mondo.
Mahtma Gandhi

Questo è un logo per Scampia che abbiamo pensato io e Guglielmo...
Lo sguardo del bambino simboleggia tutti i bambini di Scampia che attraverso noi, le quattro rondini, giunte lì seguendo le orme di la Salle, veda nelle "VELE" non piu' solo violenza e degrado... ma una possibilile speranza di rinascita... di resurrezione simboleggiata dalla croce illuminata dalla luce delle Spirito Santo che ci accompagnarà in questo cammino!!!
Ci auguriamo vi piaccia... vi abbracciamo... Guglielmo e Virginia

occhi di bambino

Gli occhi dei bambini cercano visi d’amore….non lasciamo che possano vedere visi pieni di odio di vendetta
Gli occhi dei bambini vogliono scoprire il mondo….non lasciamo che vedano un mondo senza regole, in qui non possano sentirsi protetti
Gli occhi dei bambini sanno usare la fantasia….diamogli la possibilità di non smettere mai di sognare….. magari insieme e a noi…..

Dai il meglio di te...

L'uomo è irragionevole, illogico, egocentrico NON IMPORTA, AMALO
Se fai il bene, ti attribuiranno secondi fini egoistici NON IMPORTA, FA' IL BENE
Se realizzi i tuoi obiettivi, troverai falsi amici e veri nemici NON IMPORTA, REALIZZALI
Il bene che fai verrà domani dimenticato NON IMPORTA, FA' IL BENE
L'onestà e la sincerità ti rendono vulnerabile NON IMPORTA, SII FRANCO E ONESTO
Quello che per anni hai costruito può essere distrutto in un attimo
NON IMPORTA, COSTRUISCI
Se aiuti la gente, se ne risentirà NON IMPORTA, AIUTALA
Da' al mondo il meglio di te, e ti prenderanno a calci NON IMPORTA, DA' IL MEGLIO DI TE
5 settembre
festa di M. Teresa di Calcutta.

Chi è Gesù per me?

Il Verbo fatto carne.
Il pane di vita.
La vittima che si offre sulla croce per i nostri peccati.
Il sacrificio offerto nella santa messa
per i peccati del mondo e miei personali.
La parola che devo dire.
Il cammino che devo seguire.
La luce che devo accendere.
La vita che devo vivere.
L’amore che deve essere amato.
La gioia che dobbiamo condividere.
Il sacrificio che dobbiamo offrire.
La pace che dobbiamo seminare.
Il pane di vita che dobbiamo mangiare.
L’affamato che dobbiamo sfamare.
L’assetato che dobbiamo dissetare.
Il nudo che dobbiamo vestire.
Il senzatetto al quale dobbiamo offrire riparo.
Il solitario al quale dobbiamo far compagnia.
L’inatteso che dobbiamo accogliere.
Il lebbroso le cui ferite dobbiamo lavare.
Il mendicante che dobbiamo soccorrere.
L’alcolizzato che dobbiamo ascoltare.
Il disabile che dobbiamo aiutare.
Il neonato che dobbiamo accogliere.
Il cieco che dobbiamo guidare.
Il muto a cui dobbiamo prestare la nostra voce.
Lo storpio che dobbiamo aiutare a camminare.
La prostituta che dobbiamo allontanare dal pericolo
e colmare della nostra amicizia.
Il detenuto che dobbiamo visitare.
L’anziano che dobbiamo servire.
Gesù è il mio Dio.
Gesù è il mio sposo.
Gesù è la mia vita.
Gesù è il mio unico amore.
Gesù è tutto per me.
Gesù, per me, è l’unico.

UAHU!

domenica 3 settembre 2006.
L'anima mia magnifica il Signore!
Abbiamo già il blog di Scampia e questo mi riempie di gioia!
Non importa se non abbiamo ancora casa e non possiamo ancora fare le valigie, ma una l'abbiamo riempita da tempo di amore e accoglienza: saranno gli ingredienti indispensabili per aiutare i giovani che ancora non conosciamo a fare un salto di qualità.

Chiediamo al nostro Datore di Lavoro di aiutarci a realizzare quanto abbiamo in mente, in definitiva ne è interessato: tutte le volte che avete fatto qualcosa a uno dei più piccoli di questi miei fratelli, l'avete fatto a me!

SIGNORE AIUTACI!
Signore, rendici buoni amici di tutti,
fa' che la nostra persona ispiri fiducia
a chi soffre e si lamenta,
a chi cerca luce lontano da Te,
a chi vorrebbe incominciare e non sa come,
a chi vorrebbe confidarsi e non se ne sente capace.
Signore, aiutaci
a non passare accanto a nessuno
con il volto indifferente,
con il cuore chiuso,
con il passo affrettato.
Signore, aiutaci ad accorgerci subito
di quelli che ci stanno accanto,
di quelli che sono preoccupati e disorientati,
di quelli che si sentono isolati senza volerlo.
Signore, dacci una sensibilità
che sappia andare incontro ai cuori.
Signore, liberaci dall'egoismo
perchè Ti possiamo servire,
perchè Ti possiamo amare,
perchè Ti possiamo ascoltare
in ogni fratello
che ci farai incontrare.
AMEN



Quando senti di essere chiamato ad intraprendere un viaggio,anche quando hai tanti timori sai che LUI ti sarà accanto quando cercherai la forza per continuare,sai che LUI ti guiderà e la strada da percorrere sarà piu’chiara….la nostra forza sarà la FEDE,il nostro strumento la FRATERNITA’, il nostro modo di toccare i cuori…il SERVIZIO DI AMORE GRATUITO…

DOBBIAMO ESSERE FASCI DI LUCE!!!!

Sentirsi chiamato a scegliere un cammino che potrebbe sembrare ombreggiato per essere luce per chi vive in quell'ombra….

ogni persona ha il diritto a sentirsi viva…..di essere anche per pochi attimi tirata fuori da quella immobilità....di sentirsi in movimento,in movimento verso un mondo che puoi sognare diverso...
Sentirsi viva significa anche poter lottare contro l’indifferenza contro un mondo che gira in modo diverso da come vorresti tu…tu che non hai voce perché vivi nel silenzio nella paura di chi crede di non contare nulla, tu che non hai voce perché i tuoi diritti sono calpestati da chi è più forte da che usa violenza, tu che non hai avuto nemmeno la possibilità di sognare perché non sai immaginare una vita diversa da quella che ti hanno insegnato a vivere, tu che hai negli occhi ricordi che hanno rubato la tua infanzia ,tu hai bisogno che la nostra voce si unisca alla tua……………………………………………………………………………… per immaginare,sognare, per vivere la vita che meriti e sentirti vivo!!!!Tu bambino delle strade di Scampia non sentirti solo!!!